Crea sito

Consigli importanti per una guida sicura in inverno

In inverno le condizioni climatiche avverse finiscono con complicarci la vita: in certi casi, una guida sicura ed equilibrata scongiurerà ogni possibile rischio. La prima regola? Tenere alta la soglia d’attenzione. Sii sempre vigile, mantieni i nervi saldi e rallenta all’occorrenza, osservando una distanza di sicurezza maggiore tra il tuo veicolo e quello che ti precede.

I pericoli più insidiosi sono tre: la nebbia, la pioggia e la neve. Procediamo per gradi, analizzando separatamente ciascuno di questi fenomeni atmosferici:

  • La NEBBIA riduce lo spazio visivo, e la visibilità in generale. In sua presenza, il manto stradale diventa viscido, e l’aderenza delle gomme all’asfalto meno corposa. Nel caso in cui la visuale diminuisca già ad una distanza di 100 mt, il limite massimo di velocità è fissato a 50 km/h. In queste circostanze, si raccomanda di accendere i fari antinebbia e fendinebbia, così da rendersi ben visibili anche attraverso banchi piuttosto densi.
  • La PIOGGIA, soprattutto quando battente e continuata, ostacola la visibilità e genera il famoso fenomeno dell’Acquaplaning (perdita di aderenza sul manto stradale per il forte concentramento di acqua tra l’asfalto e le gomme). Per ridurre il pericolo, rallentare esercitando meno pressione sull’acceleratore (meglio evitare di frenare bruscamente). In certe condizioni, è opportuno verificare il corretto funzionamento dei tergicristallo prima di immettersi nella circolazione.
  • La NEVE, per quanto bella e soffice, nasconde insidie anche insospettabili. Il manto bianco, specie quando più corposo, allunga di molto i tempi di frenata del veicolo, cosa che impone all’automobilista che intende perseguire una guida sicura di procedere a velocità moderata, mantenendo una maggiore distanza di sicurezza con la vettura che lo precede nella marcia. In caso di partenza sulla neve, accelerare progressivamente per scongiurare lo slittamento dei pneumatici. Nel caso in cui le gomme dovessero comunque slittare, provvedere ad inserire una marcia superiore a quella in uso, così da ridurre la forza trasmessa alle ruote. Se si è consapevoli di dover attraversare località che richiedono l’obbligo delle catene da neve, bisognerà preoccuparsi di montarle prima di mettersi al volante, così da farsi trovare preparati. Per una guida sicura con le catene da neve montate, occorre evitare manovre brusche, frenate improvvise ed accelerazioni profonde (il limite di velocità è di 50 km/h). Non tutte le catene da neve risultano omologate: per essere in regola, assicurati presentino il marchio di conformità al regolamento comunitario. Lo ha stabilito un nuovo decreto emesso dal Ministro delle Infrastrutture. Gli automobilisti sorpresi in flagranza ad infrangere le regole andranno incontro ad una sanzione pecuniaria pari a 32 euro.

Situazioni potenzialmente a rischio: come fronteggiarle al meglio

Nel caso in cui si renda necessaria una frenata, cerca di anticiparne i tempi, calcolando lo spazio necessario per eseguirla correttamente. Evita di premere con decisione il pedale del freno, in modo da scongiurare lo slittamento del veicolo. Nell’eventualità accadesse, togli il piede dal freno, e torna nuovamente a frenare alternandoti con il freno a mano.

Se dovessi perdere il controllo del mezzo sull’anteriore e sul posteriore, attieniti a queste procedure. Nella prima circostanza, lascia andare subito l’acceleratore e premi leggermente sul freno, evitando il blocco delle gomme. Nella seconda eventualità, facciamo una distinzione: a bordo di vetture a trazione anteriore, accelera un po’ per ristabilire l’equilibrio tra avantreno e retrotreno. Su veicoli a trazione posteriore, togli il piede dall’acceleratore fino a quando l’aderenza del retrotreno sul manto stradale non viene ripristinata.

Si raccomanda sempre la massima attenzione: resta concentrato su quello che accade intorno a te, ed in tua prossimità. Sii sempre consapevole dei tuoi limiti, e di quelli degli altri automobilisti.

Articoli della stessa categoria: